«

»

AGENZIA DEL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA 14/4/2004: Il Ministro incontra i familiari delle vittime del Terrorismo

ministero giustizia

Il Ministro Castelli incontra i familiari di vittime del Terrorismo

Il Ministro della giustizia Roberto Castelli ha ricevuto oggi i rappresentanti dell’associazione “Memoria”, di cui fanno parte i familiari di caduti per fatti di terrorismo, delle forze dell’ordine e dei magistrati.

Nel corso dell’incontro, svoltosi presso il Ministero della Giustizia, il Ministro Castelli ha assicurato alla presidente Mariella Magi Dionisi e agli altri rappresentanti dell’associazione il proprio impegno per l’approvazione della legge sui risarcimenti alle vittime del terrorismo. “Si tratta – ha affermato il Ministro Castelli – di una battaglia giusta, in cui credo profondamente e che mi ha visto impegnato in prima persona anche in Europa, dove anche grazie alla spinta dell’Italia è stata varata una direttiva che impegna i Paesi dell’Unione a prevedere nei propri ordinamenti forme di risarcimento per i parenti delle vittime del terrorismo e degli atti di violenza”.

In un momento in cui l’attenzione dei media è concentrata sul caso Sofri – ha aggiunto il Ministro – mi è sembrato giusto ricevere i parenti delle vittime del terrorismo, perché nel frastuono mediatico di questi giorni è importante che non ci si dimentichi di loro”.

L’associazione Memoria, nell’incontrare il Ministro Castelli, ha ribadito la più assoluta fiducia nelle istituzioni e negli uomini che le rappresentano. Parlando dell’istituto della Grazia, i rappresentanti dell’associazione hanno riconfermato “la più completa fiducia nel fatto che, ove se ne discuta, se ne discuta caso per caso, analizzando ogni singola posizione e non se ne faccia un uso strumentale e generalizzato, rimettendosi alle coscienze di quanti hanno il potere di decidere se concederla o meno”.

“Ciò che preme all’associazione Memoria – è stato ribadito – è che di pari passo le attenzioni di ciascuno e le loro intelligenti sensibilità siano equamente rivolte anche a quanti sono stati uccisi”.

Dettagli sull'autore

Franco Mariani

Franco Mariani, fiorentino, classe 1964, giornalista, ha iniziato a scrivere per i giornali all'età di 14 anni. Ha collaborato e collabora con numerose testate nazionali, regionali, locali, sia della carta stampata, che della televisione, radio, internet. Dagli anni Novanta collabora stabilmente con l'Associazione Memoria, di cui è Addetto Stampa e Portavoce della Presidente Mariella Magi Dionisi. Nell'ambito del giornalismo ha ricoperto numerosi incarichi istituzionali, sia a livello nazionale che regionale. E' autore di numerosi libri, pubblicati con vari editori, tra cui Giunti, a carattere storico sulla città di Firenze, soprattutto legati all'Alluvione del 1966, sul papato e la chiesa cattolica, e sullo Zecchino d'Oro. Con l'avvento di Mariani l'associazione, il 1 agosto 2003, è sbarcata su internet con un sito web, creato e curato, ancora oggi, dallo stesso Mariani, prima sul server del Comune di Firenze, con tanto di presentazione ufficiale in Palazzo Vecchio con l'On. Valdo Spini, già Ministro e Sottosegretario all'Interno, e poi, dall'agosto 2014, con questo nuovo indirizzo www.asssociazionememoria.it